Stefano

Romano

Tirana / Bergamo, 1975

Movements 6 - My home o far from home | 2009 on going

Movements 6 - My home o far from home, 2009 on going
cm 20 x 20 (ciascuno)

“Per casa si intende una qualsiasi struttura utilizzata dall'uomo per ripararsi dagli agenti atmosferici essa generalmente ospita uno o più nuclei familiari e talvolta anche animali…” Il lavoro parte da una riflessione sul concetto di casa. Casa come luogo per ripararsi dagli agenti atmosferici, luogo di condivisione di spazi e situazioni, ma soprattutto luogo dove dormire. Nella nostra società ormai si viaggia molto e una casa, intesa come luogo di condivisione, di accoglienza viene spesso sostituito da locali pubblici, centri commerciali, uffici, computer portatili, lo spazio di condivisione reale viene sostituito sempre più da uno spazio di condivisione virtuale, scambi di files preparati durante le attese negli aeroporti di tutto il mondo vengono scambiati attraverso la rete, accompagnati da scambi di cordiali battute tramite le chat room. Dunque quando possiamo dire di essere a “casa”? Forse questo momento così unico è rappresentato davvero soltanto dal luogo in cui dormiamo, in quel momento così magico, in cui siamo vulnerabili e lasciamo che il nostro inconscio abbia la meglio sulla ragione e che immagini a cui non avremmo dato spazio durante il giorno si facciano strada nella nostra mente liberandoci da noi stessi. Il lavoro si compone di una serie di disegni delle piante, a memoria, di tutti i luoghi in cui ho dormito a partire dal 2009 in poi, evidenziando come unico elemento di architettura d'interni solo il letto.



orologi replica orologi replica svizzeri orologi replica rolex

ItalianArea

Social

 

developed by Viafarini
in collaboration with NABA

coded by lettera7