orologi replica svizzera orologi replica rolex orologi replica omega replica

G M

De Serio

Torino, 1978

A star love | 2008

A star love, 2008
(2 channels video installation, HD)
00:05:00 loop
Guido Costa Projects, Torino
Salvatore e Rosario vivono nello stesso alloggio, gestito da una cooperativa sociale che ne organizza la vita quotidiana. Abbiamo chiesto loro di raccontarci i loro amori, la loro visione dell'amore, il modo di viverlo. La cosa che ci ha colpito di più, frequentandoli per un lungo periodo, è che essi vivono singolarmente due aspetti del sentimento amoroso in modo estremo, che in qualche modo fa del loro amore un sentimento puro, nel senso di radicale, definitivo, completamente sciolto da ogni sfumatura dettata da condizionamenti sociali. Salvatore, appassionato di stelle e pianeti, ha una storia d'amore con Maria Teresa di tipo trascendentale, assoluto. Riconduce tutto l'universo a lei, come in una sorta di trasporto incondizionato dove non c'è spazio per altro se non per la sua amata, che allo stesso tempo definisce e dona identità al mondo che la circonda. Rosario, che è nostro zio, ha invece un atteggiamento passivo e sacrificale nei confronti delle donne che ha amato. E' pronto a qualsiasi cosa per loro, e rivolge dentro se stesso ogni colpa, rimorso, nostalgia che il sentimento può provocare. Ha visto Saveria solo una volta e mai più. Dentro di lui è talmente forte il dispiacere che ha per non averla accanto e il senso d'imbarazzo che prova nel ricordarla, che non riesce a proferire il suo nome. Per questo, nel suo racconto, cambia il nome di “Saveria” con “Angelica”. Ci siamo ispirati, per la costruzione dell'opera, ad un testo di Derrida, Memorie di cieco, sull'autoritratto ed altre rovine, in cui il filosofo francese sostiene che spesso, nella storia dell'autoritratto, l'artista si è ritratto come se fosse un cieco che deambula nel buio, cercando se stesso. Lo stesso libro è in fondo un autoritratto del suo autore, che si cerca nelle infinite variazioni della sua prosa.

ItalianArea

Social

 

developed by Viafarini
in collaboration with NABA

coded by lettera7