Pietro

Roccasalva

Milano, 1970

Fisheye | 2003

Fisheye, 2003
(Oil on canvas, chromate brasse frame, lacquered wood pyramid, table-cloth, sponge carpet)
misura ambiente
- Fisheye, Associazione Culturale VistaMare, Pescara
Foto: Mario di Paolo
Courtesy: Associazione Culturale VistaMare, Pescara; Giulio di Gropello, Roma
Immagine di una stanza inaccessibile con una piramide come "ingombro" di un solo quadro alla parete. Il passaggio proiettivo dal pavimento al tavolo e da questo al vertice già nel disegno digitale "Fisima 1" si solidifica in questa nuova situazione d'opera, un ambiente costruito in occasione della mostra "Fisheye" all'Associazione Vistamare di Pescara. Del tavolo rimane visibile solo il perimetro della tovaglia (azzurra come il pavimento). Le tre piramidi, da quella grande (che le contiene tutte) alla più piccola (la cuspide), hanno grandezze e distanze proporzionali.

Image of an inaccessible room with a pyramid that gets in the way of a single picture on the wall. The projectiv passage from the floor to the table and from this latter to the top, that was already in the digital drawing "Fisima 1", solidifies in this new situation work, an enviorment that was built on the occasion of the "Fisheye" at the Vistamare Association in Pesara. You can see only the perimeter of the table-cloth (blue like the floor) of the table . The three pyramides, from the big one (that contains all the others) to the smaller one (the spire), have proportional heights and distances.
Fisheye, 2003
(Digital drawing)
Vista d'insieme con percorso animazione.

Fisheye, 2003
(Computer animation)
00:04:19 loop
- O.H. , Viafarini, Milano
L'animazione digitale da cui è tratto questo frame è nata durante la costruzione della piramide e ha poi dato il nome alla stessa situazione d'opera. Realizzata in 3D, presenta l'immagine fissa di uno strano modellino architettonico (l'edifico "Giocondità") in metallo riflettente, posizionato dentro un piatto e un copriportata dello stesso materiale, come una pupilla nel suo bulbo e la sua cavità orbitale. Nel modellino-pupilla scorrono i riflessi-ricordi del suo viaggio compiuto all'interno della stanza con la piramide: dal quadro al tappeto rosso (nel frame qui presentano l'oggetto è immerso in questo tappeto), attraverso la cuspide gialla, per finire nell'azzuro del fondo "rapito" di una bacinella. Il percorso è anche un vettore, una linea di fuga, che trafora la staticità degli elementi della stanza, e li cuce insieme distillandone una nuova immagine. La rotazione della cupola e lo scorrere dei riflessi restituiscono l'incedere della nave nello spazio. Per il resto tutto è immobile: un occhio elettronico (grande fratello), un Pantocratore digitale (Fisheye è il nome tecnico di una tipologia di obiettivi grandangolari) a vegliare in loop sulla situazione.

The digital animation of this frame was born during the building of the pyramid, and it named afterwards the same situation work. It is realized in 3D and presents the fixed image of a strange architectonic reflecting small metal model (the Giocondità building), that is placed on a plate and dish-cover of the smae material, like a pupil in its eyeball and its orbital cavity. The reflexes-memories of its journey into the room with the pyramide run in the small model-pupil: from the picture to the red carpet (in the present frame the object is plunged in this carpet), through the yelow spire, ending in a "ravished" blue basin bottom. The course is also a vector, an escape line, that bores through the statics of the elements of the room. and joines them together distilling a new image. The rotation of the dome and the reflexes running returne the moving forward solemnly of the ship into the space. Everything else is motionless: an electronic eye (big brother), a digital Pantocratore (Fisheye is the technical name of a famous wide-angle lens type), that watches in loop over the situation.
replique montre replique montre france rolex pas cher

ItalianArea

Social

 

developed by Viafarini
in collaboration with NABA

coded by lettera7