Marinella

Senatore

Parigi, Londra, 1977

Own double entry | 2009

Own double entry, 2009
(Lambda prints)
cm 150 x 80
Courtesy: Galleria Umberto Di Marino, Napoli
Le serie di foto Own Double Entry sono state scattate nei villaggi della zona Salamanca/Avila. I cittadini del villaggio (famoso per l'allevamento di cavalli) sono stati invitati a partecipare alla gara di cavalli e pony sullo stesso tragitto compiuto dal trattore alcuni giorni prima, con un annuncio in radiodiffusione dall'altoparlante di un'automobile che ha attraversato il villaggio. Le scene che compaiono nei momenti della foto in sequenza, sono state illuminate artificialmente per generare un'atmosfera notturna all'aperto, seguendo i cavalli lungo il loro viaggio oltre i luoghi della memoria collettiva.

The photo series "Own double entry" was also made in the villages of the Avila/Salamanca area; local residents were invited to take part through loud speaker announcements broadcast from a car which drove through all the villages – known for horse breeding – calling for race-horses and ponies to make the same tour as the tractor had some days earlier. The scenes that appear in the photos form moments in a later narrative illuminated with artificial night to create an open-air night-time ambience, which follow the horses along their journey past the sites of collective memory.
Own double entry, 2009
(Lambda prints)
cm 150 x 80
Courtesy: Galleria Umberto Di Marino, Napoli
Le serie di foto Own Double Entry sono state scattate nei villaggi della zona Salamanca/Avila. I cittadini del villaggio (famoso per l'allevamento di cavalli) sono stati invitati a partecipare alla gara di cavalli e pony sullo stesso tragitto compiuto dal trattore alcuni giorni prima, con un annuncio in radiodiffusione dall'altoparlante di un'automobile che ha attraversato il villaggio. Le scene che compaiono nei momenti della foto in sequenza, sono state illuminate artificialmente per generare un'atmosfera notturna all'aperto, seguendo i cavalli lungo il loro viaggio oltre i luoghi della memoria collettiva.

The photo series OWN DOUBLE ENTRY was also made in the villages of the Avila/Salamanca area; local residents were invited to take part through loud speaker announcements broadcast from a car which drove through all the villages – known for horse breeding – calling for race-horses and ponies to make the same tour as the tractor had some days earlier. The scenes that appear in the photos form moments in a later narrative illuminated with artificial night to create an open-air night-time ambience, which follow the horses along their journey past the sites of collective memory.
Own double entry, 2009
(Lambda prints)
cm 150 x 80
Courtesy: Galleria Umberto Di Marino, Napoli
Le serie di foto Own Double Entry sono state scattate nei villaggi della zona Salamanca/Avila. I cittadini del villaggio (famoso per l'allevamento di cavalli) sono stati invitati a partecipare alla gara di cavalli e pony sullo stesso tragitto compiuto dal trattore alcuni giorni prima, con un annuncio in radiodiffusione dall'altoparlante di un'automobile che ha attraversato il villaggio. Le scene che compaiono nei momenti della foto in sequenza, sono state illuminate artificialmente per generare un'atmosfera notturna all'aperto, seguendo i cavalli lungo il loro viaggio oltre i luoghi della memoria collettiva.

The photo series OWN DOUBLE ENTRY was also made in the villages of the Avila/Salamanca area; local residents were invited to take part through loud speaker announcements broadcast from a car which drove through all the villages – known for horse breeding – calling for race-horses and ponies to make the same tour as the tractor had some days earlier. The scenes that appear in the photos form moments in a later narrative illuminated with artificial night to create an open-air night-time ambience, which follow the horses along their journey past the sites of collective memory.

ItalianArea

Social

 

developed by Viafarini
in collaboration with NABA

coded by lettera7