Luca

Trevisani

Milano, 1979

May the circle be unbroken | 2004

May the circle be unbroken, 2004
(Mixed materials)
cm 150 x 150
- Equal , Viafarini, Milano
Possa il cerchio non essere infranto. Comunità. Necessità reciproche. Unità. Il radunarsi delle tribù. Il festival come una micro-società utopica. Uno stato collettivo della mente. La nazione di chi sogna a occhi aperti. Natura. L’infinità del paesaggio. Manualità. I quattro elementi. Simboli. Sacri rami. Bianco. Come Raf Simons si è espresso riguardo la propria collezione primavera estate 2004-2005, questo oggetto materializza linee di forza in un equilibrio aperto fra simboli e natura.

May the circle be unbroken. Community. Toghetherness. Unity. The gathering of ribes. The festival as utopian micro-society. A collective state of mind. Daydream nation. Nature. The endlessness of landscape. Handicraft. The four element. Symbols. Sacred branches. White. As Raf Simons said about his Spring/Summer 2004-2005 collection, this sculpture materializes lines of force in a undefined equilibrium between symbols and nature.
replique montre replique montre france rolex pas cher

ItalianArea

Social

 

developed by Viafarini
in collaboration with NABA

coded by lettera7