Matteo

Rubbi

Milano

Muro | 2008

Muro, 2008
cm 85 x 220 circa
Foto: Gianmaria Giorgi
Il muro è costruito riempiendo fino a saturazione con delle spugnette da cucina un nastro d’acciaio flessibile, che rigirato tre volte su se stesso, s’adagia nella forma che appare. Piccoli oggetti che puliscono e curano le cose a cui teniamo diventano elementi che richiedono una nuova attenzione. Da strumenti che puliscono le superfici fino a farle brillare si trasformano essi stessi in superficie luminosa.

Muro, 2008
cm 258 x 150 di diametro
Arteimpresa, Premio Arteimpresa, Fondazione Famiglia Legler, Brembate Sopra (BG)
Installazione di 360 mattoni piegati in plexiglass, vuoti e apribili. I mattoni impilati e non fissati costruiscono un muro circolare con due aperture: una impossibile da attraversare, mentre l'altra appena attraversabile.

Muro, 2008
(Wall)
(Photo on PVC)
cm 600 x 350


Muro, 2008
(Wall)
(Polystyrene balls, tinfoil)
dimensioni variabili
MAMAC - Musée d'Art Moderne et d'Art Contemporain, Nizza


Muro, 2008
(Wall)
(Tinfoil, polystyrene)
dimensioni variabili
- Viaggio leggero. Niente da perdere , Chiesa di S. Paolo, Modena


Muro, 2008
(Action. Wooden Wall 420 cm x 250 cm.)
Foto: Alessandro Zambianchi


One person holds up a wall that would otherwise fall. The work plays on the attempt to achieve stability by pushing one’s strength to the limit: the potential energy remains in its potential state,. The work addresses the act of one body preventing an irreversible fall by trying to maintain an uncomfortable equilibrium.

 
Muro, 2008


Muro, 2008


orologi replica orologi replica svizzeri orologi replica rolex

ItalianArea

Social

 

developed by Viafarini
in collaboration with NABA

coded by lettera7