Gea

Casolaro

Roma, 1965

Vivaio Eternot | 2016

Vivaio Eternot, 2016
(Eternot plant nursery)
(Davidia Involucrata plants, wood, soil, plastic, adhesive text)
m 10 x 4 x 3
Courtesy: Comune di Casale Monferrato

Progetto vincitore del concorso “Arte pubblica per il Parco Eternot” del Comune di Casale Monferrato il Vivaio Eternot è un monumento vegetale che sorge nel parco nato sul sito dove un tempo si trovava la fabbrica Eternit, causa di migliaia di decessi a Casale Monferrato. Il Vivaio Eternot, sotto le cure di cittadini volontari, produce piante di Davidia Involucrata, detta albero dei fazzoletti, che andranno a premiare quanti si saranno distinti, in Italia e altrove, per il loro impegno nella lotta all’amianto.

Ogni anno un comitato scientifico formato da giornalisti ed esperti, selezionerà i canditati (singoli cittadini, enti, Comuni, istituzioni) che si saranno impegnati nella bonifica, nella cura e in atti di giustizia al fine di evitare i danni mortali causati dall’amianto. Ogni 28 di aprile, in occasione della Giornata mondiale delle vittime dell’amianto, saranno nominati i vincitori e le Davidie Involucrate del Vivaio Eternot partiranno per le differenti destinazioni: così come un tempo la fibra mortale partiva dalla fabbrica Eternit, così ora le piante, simbolo della bonifica, partiranno da Casale Monferrato, creando un monumento diffuso per ricordare le vittime dell’amianto e tutti coloro che si battono perché di amianto non si muoia più.

 



Project winner of the "Public Art for Eternot Park" contest for Casale Monferrato City, the Vivaio Eternot (nursery plants Eternot) is a vegetal monument located in the park created on the site where once was the Eternit factory, due to thousands of asbestos’s deaths in Casale Monferrato. Volunteer citizens take care of the nursery plants that produce plants of Davidia Involucrata so-called handkerchief tree. Every year the plants produced will reward those who'll be distinguished, in Italy and elsewhere, for their commitment in the fight against asbestos.

A scientific committee with journalists and experts will select the candidates (individuals, organizations, municipalities, institutions) who have been engaged in the reclamation, in the care of illness and acts of justice in order to avoid fatal damage caused by asbestos.

Every April 28th, World Day of asbestos victims, the Davidia involucrata’s three will leave the Nursery Eternot to the winners locations: as well as the deadly fibre once leaved the Eternit factory, so now the plants, symbol of remediation, will leave Casale Monferrato to create a spread monument to commemorate the asbestos victims and all those who struggle to make that no one will die of asbestos anymore.

orologi replica orologi replica svizzeri orologi replica rolex

ItalianArea

Social

 

developed by Viafarini
in collaboration with NABA

coded by lettera7