Marco

Bonafè

Palermo, 1981

Il giardino del campiere (il Campiere era colui che si occupava dei campi) | 2009

Il giardino del campiere (il Campiere era colui che si occupava dei campi), 2009
misura ambientale
Azienda agricola Mandranova, Palma di Montechiaro (AG)
Dal progetto "Alter-Ego" curato da Giovani Saladino. Rappresenta una nuova e importante sfida per l'artista. Usando elementi naturali e vecchi oggetti trovati nei ruderi della campagna Di Vincenzo, Marco ha dato nuovi significati, e quinid nuova vita, a qualcosa che sembrava ormai essere morto. Il Giardino del Campiere, la grande istallazione posta dentro il vecchio Frantoio, è un elogio della dialettica tra natura e artificio, luce e ombra, imobilità e movimento. Tutti gli elementi si trovano in un affascinante equilibrio, in modo da creare un'atmosfera magica dentro al stanza, che cattura chiunque vi entri dentro.

Il giardino del campiere (il Campiere era colui che si occupava dei campi), 2009
tavolo cm 138 x 76 x76
Azienda agricola Mandranova, Palma di Montechiaro (AG)
Particolare dal progetto "Alter-Ego" curato da Giovani Saladino. Rappresenta una nuova e importante sfida per l'artista. Usando elementi naturali e vecchi oggetti trovati nei ruderi della campagna Di Vincenzo, Marco ha dato nuovi significati, e quinid nuova vita, a qualcosa che sembrava ormai essere morto. Il Giardino del Campiere, la grande istallazione posta dentro il vecchio Frantoio, è un elogio della dialettica tra natura e artificio, luce e ombra, imobilità e movimento. Tutti gli elementi si trovano in un affascinante equilibrio, in modo da creare un'atmosfera magica dentro al stanza, che cattura chiunque vi entri dentro.

orologi replica orologi replica svizzeri orologi replica rolex

ItalianArea

Social

 

developed by Viafarini
in collaboration with NABA

coded by lettera7