Gea

Casolaro

Roma, 1965

Oltre lo sguardo (Acciaierie Thyssen Krupp) | 1998-2004

Oltre lo sguardo (Acciaierie Thyssen Krupp), 1998-2004
(Beyond the glance (Acciaierie Thyssen Krupp))
(Colour photograph on aluminium, audio)
cm 80 x 120 x 15
Elettricità, Premio città di Terni, Palazzo di Primavera, Terni
Courtesy: Pinacoteca comunale di Terni

La serie di lavori intitolata “Oltre lo sguardo” nasce idealmente nel 1998, durante le mie settimane di permanenza a Sarajevo. In questa città devastata dalla guerra ma con ancora una grande voglia di vivere, ho percepito un forte contrasto tra il paesaggio visivo e quello auditivo della città: i miei occhi non vedevano che rovine, morte, devastazione, ma le mie orecchie erano invece piene di chiacchiere, saluti allegri, canzoni canticchiate a mezza bocca, vociare del mercato.

Così, di ritorno da quel viaggio, ho sviluppato questa serie di lavori, composti da un’immagine frontale e un audio, registrato per 30-60 minuti dallo stesso punto esatto da cui avevo scattato la foto.

Per l’esposizione “Elettricità” al Palazzo della Primavera di Terni ho realizzato un “Oltre lo sguardo” espressamente per la città che ospita la mostra. La vita di Terni è molto legata all’attività delle Acciaierie Thyssen-Krupp che dà da vivere, tra impiegati e indotto, alla maggior parte degli abitanti della città umbra. Nel mese precedente l’esposizione, la proprietà aveva annunciato la chiusura dell’impianto siderurgico e tutta la città ha scioperato, scendendo in piazza a protestare. Ho scattato la foto all’ingresso del personale delle Acciaierie Thyssen-Krupp e l’audio che l’accompagna è stato registrato durante le manifestazioni di protesta, come omaggio alla città e ai suoi abitanti per ricordare che il lavoro, come la coscienza e l’impegno per il diritto a mantenerlo, sono patrimonio di tutti, proprio come l’arte stessa.

 



orologi replica orologi replica svizzeri orologi replica rolex

ItalianArea

Social

 

developed by Viafarini
in collaboration with NABA

coded by lettera7