Gea

Casolaro

Roma, 1965

visible /invisible | 2009

visible /invisible, 2009
00:07:09
Courtesy: Gea Casolaro e The Gallery Apart

Questo viaggio in treno racconta del nostro modo di guardare la realtà che ci circonda, di come sia difficile allontanarsi dalla propria parzialità, dal brusio di fondo dei propri pensieri che non smette mai di accompagnarci. La nostra soggettività è così forte da non concedere allo sguardo di andare oltre le nostre barriere, i limiti imposti e autoimposti, i pregiudizi e le paure. Guardiamo tutto così da vicino, da non riuscire a vedere veramente più nulla. E il mondo, il mondo esterno, ci resta escluso. Provare a guardare oltre. Dopo l'iniziale smarrimento, la titubante ricerca, il non riuscire a mettere a fuoco, quando il nostro sguardo si lancia più in là, quando riusciamo a guardare davvero, allora, finalmente, la vista ci restituisce tutta la ricchezza e l'emozione di una prospettiva ad ampio respiro.



orologi replica orologi replica svizzeri orologi replica rolex

ItalianArea

Social

 

developed by Viafarini
in collaboration with NABA

coded by lettera7