Alessandra

Spranzi

Milano, 1962

Il velo # 9 | 2007

Il velo # 9, 2007
dimensioni variabili
L'immagine che si è condensata è il velo, che copre, nasconde, protegge. La parola che più definisce quello che ho trovato è reticenza, come sospensione del discorso e delle forme. Il passato è chiuso da qualche parte, il futuro non c'è ancora. La Storia si ripete. Nascondere e rivelare: il senso e la forma sono instabili, nel mezzo, silenzio e attesa, il pudore delle cose. Il velo devia il nostro sguardo e il nostro pensiero: l'oggetto viene riconfigurato, resta in qualche modo riconoscibile, familiare, ma nello stesso tempo acquista una forma nuova. Una forma-informe, indolente, non più animata dalla vitalità delle funzioni. Sotto il velo il visibile diventa invisibile: la sparizione lo trasforma in un oggetto fondato sulla sua assenza, in cui torna il fantasma, la visione della lontananza, l'ombra. Tiratura 1/5 + 2 p.d.A.

orologi replica orologi replica svizzeri orologi replica rolex

ItalianArea

Social

 

developed by Viafarini
in collaboration with NABA

coded by lettera7